NO.

ma anche no.

0 notes

now im telling you straight.

è una fortuna avermi come amica.
come migliore amica ancora di più.

sono affidabile e sono leale. sono gentile, sono sempre disponibile, mi ricordo tutto - i gusti, le storie, i segreti. non giudico mai, non mi faccio mai sfuggire un segreto, e sono la spalla perfetta - per ridere, per piangere, per inventarsi qualcosa, per fare casini, per rimediare ai casini.

mi prendo una cura immensa di quelli a cui voglio bene - ospedali, ubriacature, influenza, cuori spezzati, rodimenti di culo, momentanea perdita di casa/amici/amori/coscienza…io ci sono.

io ci sono sempre.

mando messaggi e preparo la cena, faccio e disfo le valigie, preparo il letto, faccio le compilation, abbraccio forte.

e allora VAFFANCULO.
perché non ti renderai mai conto di tutto questo se non mi dai un po’ del tuo tempo, e un po’ d’attenzione per scoprirlo.
ma mi rifiuto di sentirmi colpevole, perché la gente non ha tempo e non ha voglia.

certo, tante porte in faccia mi hanno convinto che fregarsene e fare la sostenuta è il modo giusto di comportarsi; d’accordo, posso fingere di essere così.

ma se poi sento qualcuno che si lamenta perché le persone fanno schifo e la vera amicizia non esiste…well, io voglio ridere.